Vincitori del Premio De Andrè nel 2007, le Cordepazze esordiscono nel 2008 con “I re quieti”(Monnalisa), album che cattura subito l’attenzione di stampa e pubblico e li porta sui palchi più prestigiosi. Nello stesso anno sono ospiti del Premio Tenco e la nota rivista musicale XL assegna 5 stelle all’album, inserendo il singolo “La Sinfonica Sociale” nella “Migliore compilation del mese di Dicembre”. Nel 2009 vincono, a Musicultura Festival, il “Premio della Critica”; nel 2010 vanno in tour con Paola Turci per i teatri delle Marche, suonano al Live Forum di Assago con Morgan e prendono parte a “La leva cantautorale degli anni zero”, il doppio cd realizzato dal Club Tenco e dal MEI per valorizzare la nuova canzone d’autore. Nel 2013 esce il loro secondo album “L’arte della fuga” di cui fa parte “La Rivoluzione”, brano che li porta, nel 2014, a vincere per la seconda volta il “Premio della Critica” a Musicultura.

Nel 2020 le Cordepazze tornano a produrre nuova musica insieme al produttore Roberto Cammarata (La Rappresentante di Lista, Waines, Omosumo).


A Maggio 2021 esce il primo singolo della band, “Mercedes Benz (c’eravamo tento armati)” e rompe un silenzio durato 7 anni che non sono stati affatto improduttivi per i ragazzi, 7 anni in cui Alfonso Moscato scrive e produce il disco solista La Malacarne insieme a Luca Bergia (Marlene Kuntz), e, tra gli altri, agli stessi Vincenzo Lo Franco e Francesco Incandela che negli stessi anni compone e produce il disco strumentale “Flow vol. 1“.

Nel luglio dello stesso anno esce il secondo singolo Operativo e a novembre il terzo singolo Adriatica.

Nel 2022 uscirà il loro disco che contiene, oltre a questi tre brani, altre 6 canzoni che raccontano gli anni violenti e luminosi di una famiglia.



Web: cordepazzeweb
Facebook: https://www.facebook.com/cordepazze
Instagram: https://www.instagram.com/cordepazze/